11 agosto 2019

Quinta edizione – 2019

Per il quinto anno consecutivo, torna a Caselle Torinese l’unico evento interamente dedicato al musical. Il forte vento che ha strappato la copertura del Palatenda nel mese di marzo ha costretto gli organizzatori a posticipare il Festival, che per quest’anno si svolgerà eccezionalmente il primo weekend di ottobre. 

Come da tradizione, il Festival si svolgerà tra le strutture del Palatenda del Prato Fiera e della Sala Fratelli Cervi. Gli spettacolo sono ad ingresso gratuito e si svolgeranno anche in caso di maltempo. In ottemperanza alle nuove disposizioni normative vigenti, i posti saranno limitati.

Sarà un’edizione speciale, che festeggerà i 10 anni dell’associazione NonSoloImprovvisando, organizzatrice dell’evento. Nel corso delle serate ci saranno delle sorprese che celebreranno i musical realizzati dalla compagnia casellese.

 

“WEDNESDAY’S FAMILY” – Associazione Teat-Rino

Venerdì 4 ottobre 2019 – ore 20.45 – Palatenda [Prato della Fiera]

La quinta edizione del Festival del Musical si apre con il musical “Wednesday’s Family” per la regia di Pietro Panarelli. L’associazione Teat-Rino di Ciriè porta in scena un’opera originale, libero adattamento alla serie tv “La Famiglia Addams”. In un’enorme e fatiscente casa, decisamente sinistra, vive un’eccentrica famiglia, quella di Mercoledì, la principessa delle tenebre. Lei è ormai diventata una piccola donna e si è innamorata di un ragazzo dolce, intelligente, cresciuto in una famiglia rispettabile. Un giovane che però i suoi genitori non hanno mai incontrato. Le due famiglie entreranno in contatto confrontandosi tra loro in una terrificante cena che rivelerà al pubblico quale tra le due in realtà è la più normale.

 

 


“LA SIRENETTA” – Associazione Cabarè

Sabato 5 ottobre 2019 – ore 20.45 – Palatenda [Prato della Fiera]

Il Festival prosegue sabato con il musical “La Sirenetta”, portato in scena dall’associazione Cabarè di Torino per la regia di Franco Travaglio. La principessa Ariel, figlia di Tritone, vive in fondo al mare, ma da sempre è attratta dal mondo degli umani e non perde occasione per avvicinarsi ad essi, fino ad innamorarsi di Erik, un bellissimo principe. Iniziano così le sue avventure in compagnia del pesciolino Flounder, del granchio Sebastian e del gabbiano Scuttle, fantastici compagni di viaggio che faranno di tutto per aiutarla a realizzare i suoi sogni. Ariel dovrà però fare attenzione ai terribili inganni di Ursula, la perfida Strega del Mare.

 

 


“TRIBUTO AL RE LEONE” – Compagnia Once Upon A Time

Domenica 6 ottobre 2019 – ore 16.00 – Sala F.lli Cervi [Via Mazzini, 60]

L’appuntamento pomeridiano di domenica ci porterà nella savana con la compagnia Once Upon A Time di Carrù, che porta sul palco di Sala Cervi il musical “Tributo al Re Leone”, per la regia di Diego Grosso. L’indimenticabile storia di Simba, il cucciolo di leone, che vorrebbe “diventar presto un re”, ma che si troverà ad affrontare il perfido zio Scar, che con l’aiuto delle iene vorrà impadronirsi del regno. Uno spettacolo per grandi e piccini che farà divertire ed emozionare il pubblico e che, attraverso la simpatia di personaggi come Timon e Pumba, affronterà tematiche quali la crescita, la scoperta dell’amore e l’assunzione delle proprie responsabilità.

 

 


“LA BELLA ADDORMENTATA NEL CHIOSCO” – Associazione Icona

Domenica 6 ottobre 2019 – ore 20.45 – Palatenda [Prato della Fiera]

Il Festival si chiude con il musical “La bella addormentata nel chiosco“, portato in scena dall’associazione Icona di Torino per la regia di Duilio Brio. Uno spettacolo brillante, dall’alto potenziale comico ed ironico, la cui trama ricalca la famosa favola con una forte caratterizzazione in chiave rock. Una parodia che ha l’intento di realizzare la consacrazione di questo genere musicale ed allo stesso tempo una dissacrazione dei preconcetti negativi nei confronti di certa musica o di certi personaggi che di quella musica sono o sono stati protagonisti. Il tutto accompagnato dalle note delle più famose canzoni italiane ed internazionali contemporanee e del passato.