25 aprile 2018

Quarta edizione – 2018

Torna a Caselle Torinese, l’unico evento in Italia interamente dedicato al musical. Il weekend del 18-19-20 maggio 2018 il Palatenda si trasformerà per la quarta volta in un teatro, pronto ad ospitare nuove compagnie e nuovi spettacoli. Inoltre, per la prima volta, il Festival si arricchirà con una nuova location, Sala Fratelli Cervi. Il divertimento è assicurato.

Gli spettacoli sono ad ingresso libero e, dato che gli spettacoli si svolgeranno in strutture al coperto, il Festival avrà luogo anche in caso di maltempo. In ottemperanza alle nuove disposizioni normative, i posti saranno limitati.

 

“FRANKENSTIN” – Compagnia Buona La Prima

 

Venerdì 18 maggio 2018 – ore 21.00 – Palatenda [Prato della Fiera]

La manifestazione avrà inizio Venerdì 18 maggio con il musical Frankenstin della Compagnia Buona La Prima di Torino, regia di Elisa Martinotti. Il giovane medico e celebre professore universitario Frederick Frankenstein è il nipote del famoso dottor Victor von Frankenstein del quale rigetta le teorie mediche considerandole asurde. Frederick riceve in eredità dal nonno un castello in Transilvania e, nonostante il forte scetticismo e il disprezzo per gli esperimenti dell’avo, si reca in Romania dove incontra l’imprevedibile aiutante Igor, la procace assistente Inga e la sinistra e misteriosa Frau Blücher, la quale, tramite un sotterfugio, fa ritrovare a Frederick dei vecchi appunti sulla possibilità di riportare in vita i defunti. Iniziano così una serie di comiche ed imprevedibili avventure. Un musical brillante, ricco di musiche avvincenti in arrangiamento jazz, che promette di far divertire il pubblico fin dalle prime battute.

 

 


“IL GRANDE MONDO IDEALE DI SHREK” – Compagnia NonSoloImprovvisando

Sabato 19 maggio 2018 – ore 21.00 – Palatenda [Prato della Fiera]

Sabato 19 maggio vede il ritorno sul palco del Festival della nostra compagnia. Dopo il successo con Pinocchio, NonSoloImprovvisando presenta Il Grande Mondo Ideale di Shrek. La vita degli orchi non è semplice, sempre costretti a fuggire e nascondersi per via del loro aspetto spaventoso. Shrek, però, è riuscito a crearsi un piccolo angolo di puzzolente paradiso, una piccola palude tutta sua, lontano da tutti i problemi. La sua vita scorre tranquilla, fino a quando arriva nella palude un gruppo di creature delle fiabe, esiliate dal regno di Duloc da Lord Farquaad. Per liberarsi degli ospiti indesiderati, Shrek deve compiere un’ardua impresa: liberare per conto di Farquaad la Principessa Fiona da un castello circondato da lava bollente e sorvegliato da un drago. Accompagnato da Ciuchino, un loquace asino parlante, Shrek vivrà delle avventure indimenticabili, ricche di colpi di scena.

 


“VISSERO TUTTI FELICI E CONTENTI” – Compagnia Favolando

Domenica 20 maggio 2018 – ore 16.30 – Sala F.lli Cervi [Via Mazzini]

La quarta edizione del Festival del Musical si arricchisce con un nuovo appuntamento oltre le tre serate tradizionali, che si svolgerà la domenica pomeriggio presso Sala Fratelli Cervi in Via Mazzini. Salirà sul palco la compagnia Favolando con il musical “Vissero tutti felici e contenti“. Una storia inedita, che racconta ciò che è successo a diversi personaggi delle fiabe al termine delle loro avventure. Ora che i bambini non leggono più i libri, ma sono sempre più occupati a giocare con diavolerie elettroniche, come passeranno il tempo l’ingenua Cappuccetto Rosso o il perfido Capitan Uncino? E Peter Pan sarà diventato grande? Forse esiste ancora qualche bambino che ama leggere e sarà proprio lui, con l’aiuto della Fata Turchina, ad accompagnarci in un mondo ricco di avventure.

 


“MOSTRUOSAMENTE MOSTRO” – Compagnia Kiwanis di Varese 

Domenica 20 maggio 2018 – ore 21.00 – Palatenda [Prato della Fiera]

Chiuderà la kermesse domenica sera alle ore 21.00 la Compagnia “Kiwanis” di Varese con il musical MostruosaMente Mostro per la regia di Lia Locatelli e Paolo Franchini. Un musical inedito che ha per oggetto le paure che si incontrano nel vivere quotidiano, il timore di avvicinare chi non si conosce o chi è diverso, l’inquietudine di non poter realmente essere se stessi, tutto rappresentato, con tono leggero e spesso comico, da un variegato gruppo di vampiri, streghe ed altre creature mostruose, costretti a fare i conti con lo scenario inaspettato della realtà dei giorni nostri imparando presto che l’essere umano fa molta più paura di loro, ma soprattutto che per combattere qualsiasi paura l’arma migliore è sempre la risata.